Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

 

SERVIZIO EDILIZIA E URBANISTICA:
C.I.L. - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI
C.I.L.A. - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA
S.C.I.A. - SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA'
                                                  D.I.A. - DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA'
                                                  P.C. - PERMESSO DI COSTRUIRE
                                                  C.E.A. - COMUNICAZIONE ESEGUITA ATTIVITA'
                                                  RICHIESTA DI AGIBILITA'
                                                  OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Cliccando nel "menù a tendina" di seguito riportato sono disponibili informazioni e modulistica utili per il soddisfacimento delle richieste.

 
DAL 01 MARZO 2016 LA PRESENTAZIONE DELLE SEGUENTI PRATICHE EDILIZIE
DOVRA' AVVENIRE ESCLUSIVAMENTE ON LINE TRAMITE IL SEGUENTE
PORTALE:
 
COS'E'
La Comunicazione Inizio Lavori è una pratica amministrativa che, nel mondo dell'edilizia, rappresenta a partire dal 22 maggio 2010 uno degli strumenti urbanistici più rilevanti.
 
Nasce, sotto diverso nome, con la legge n.47/85 che, all'art.26 "opere interne", obbligava chiunque intendesse compiere opere interne a fabbricati che non fossero in difformità degli strumenti urbanistici vigenti una "relazione a firma di un professionista abilitato (es. un Ingegnere,un Architetto o un Geometra iscritto al relativo albo professionale) [...] che asseveri le opere da compiersi [...]".
Con una C.I.L. oggi si può ristrutturare il proprio appartamento, si possono effettuare opere di manutenzione ordinaria o straordinaria sul proprio immobile.
 
La C.I.L. è regolamentata, oggi, nel Testo Unico dell'Edilizia, all'art. 6 ne descrive il potere e i limiti.
CHI

Qualsiasi cittadino privato che intenda effettuare opere:

dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee ed a essere immediatamente rimosse al cessare della necessità;
di pavimentazione e di finitura di spazi esterni;
I pannelli solari, fotovoltaici e termici, a servizio degli edifici.

COME
 
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
Compilando direttamente il modello,dal sito Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta (http://www.cstcorbetta.it/) cliccando su 'Istanze'
 
applicando i seguenti criteri di ricerca:


DOVE
 
Esclusivamente OnLine.
 
 
CASISTICA MODALITA'
Le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee ed a essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a 90 giorni. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
Le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
I pannelli solari, fotovoltaici e termici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A di cui al decreto del Ministero per i lavori pubblici 2 Aprile 1968 n. 1444. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
Le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
 
 
COS'E'
E' il documento che permette di realizzare lavori interni di manutenzione straordinaria,come ad esempio la ristrutturazione di un appartamento (compresa l'apertura di porte o lo spostamento di pareti interne,purchè non riguardino le parti strutturali dell'edificio,non comportino l'aumento del numero delle unità immobiliari e non implichino l'incremento dei parametri urbanistici),oppure per piccole opere esterne.

CHI

Qualsiasi cittadino privato che intenda effettuare opere:

opere e modifiche riguardanti il consolidamento,il rinnovamento e la sostituzione di parti anche strutturali degli edifici;
la realizzazione ed integrazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici;
le modificazioni dell’assetto distributivo di singole unità immobiliari;
interventi che comportino la trasformazione di una singola unità immobiliare in due o più unità immobiliari;
interventi consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari;
apertura di porte interne e lo spostamento di pareti interne;
modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti ad esercizio di impresa;
interventi di riqualificazione energetica e di risanamento dell’amianto.

COME
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
applicando i seguenti criteri di ricerca:

DOVE
Esclusivamente OnLine.
CASISTICA MODALITA'
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - opere e le modifiche riguardanti il consolidamento, il rinnovamento e la sostituzione di parti anche strutturali degli edifici Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - realizzazione ed integrazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - modificazioni dell’assetto distributivo di singole unità immobiliari
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - interventi che comportino la trasformazione di una singola unità immobiliare in due o più unità immobiliari, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche della destinazione d’uso.
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - interventi consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria compressiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDINARIA - apertura di porte interne e lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio.
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
MANUTENZIONE STRAORDIANRIA - modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti ad esercizio di impresa, sempre che non riguardino le parti strutturali, ovvero le modifiche della destinazioni d’uso dei locali adibiti ad esercizio d’impresa.
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA - interventi di riqualificazione energetica e di risanamento dell’amianto, connessi a funzioni residenziali.

sono realizzati previa comunicazione al Comune ai sensi dell’art. 6 del DPR 380/2001.

Tale comunicazione è sottoscritta dal richiedente e corredata da una relazione sugli interventi asseverata da un professionista abilitato.

Modulistica: Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta

Ai sensi dell’art. 6 comma 7 DPR 380/2001, la mancata comunicazione dell’inizio dei lavori ovvero la mancata trasmissione della relazione tecnica, di cui ai commi 2 e 4 del presente articolo, comportano la sanzione pecuniaria pari a € 1.000,00. Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l’intervento è in corso di esecuzione (€ 333,00).
 
COS'E'
Sostituisce la precedente D.I.A.(Denuncia Inizio Attività) e ne semplifica l'iter,permettendo di iniziare i lavori a partire dal giorno stesso della presentazione al Comune dellla domanda,senza dover aspettare i 30 giorni per ricevere il silenzio/assenso (tuttavia l'Amministrazione ha comunque 60 giorni di tempo per verificare la regolarità della segnalazione).
La SCIA va presentata all'Ufficio Tecnico del Comune prima dell'inizio dei lavori.

CHI

Qualsiasi cittadino privato che intenda effettuare opere:

tutti gli interventi NON RICONDUCIBILI all'art. 10 (Permesso di Costruire) e art. 6 (CILA) del DPR 380/2001;
le varianti ai PC (Permessi di Costruire): le cosiddette varianti in corso d’opera;
tutti gli interventi di restauro e risanamento conservativo.

COME
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
applicando i seguenti criteri di ricerca:

DOVE
Esclusivamente OnLine.
CASISTICA MODALITA'
tutti gli interventi NON RICONDUCIBILI all'art. 10 (Permesso di Costruire) e art. 6 (CILA) del DPR 380/2001
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
le VARIANTI AI PC che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie, che non modificano la destinazione d’uso e la categoria edilizia, non alterano la sagoma dell’edificio qualora sottoposto a vincolo di cui al D.Lgs. 42/2004 e s.m.i. e non violino le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire. (Sono le cosiddette varianti in corso d’opera)
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO, gli interventi edilizi rivolti a conservare l’organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell’organismo stesso, ne consentano destinazioni d’uso con essi compatibili. Tali interventi comprendono il consolidamento, il ripristino e il rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio, l’inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti dalle esigente dell’uso, l’eliminazione degli elementi estranei all'organismo edilizio. (art. 3 c. 1 lett. c) DPR 380/2001) (art. 27 comma 1 lett. c) L.R. 12/2005)
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
 
COS'E'
La DIA,sebbene oggi sia stata in gran parte sostituita dalla S.C.I.A.(Segnalazione Certificata Inizio Attività),è ancora richiesta in molti Comuni italiani. Infatti la DIA può essere utilizzata per le varianti in corso d'opera,per l'attuazione del Piano Casa o per interventi che comportino il pagamento degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria.

CHI
 Qualsiasi cittadino privato che intenda effettuare opere:
NUOVA COSTRUZIONE, trasformazione edilizia ed urbanistica del territorio non rientranti nelle categorie definite ai precedenti punti;
GLI INTERVENTI DI INTEGRALE SOSTITUZIONE EDILIZIA DEGLI IMMOBILI ESISTENTI;
RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA, quelli rivolti a sostituire l’esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso;
RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA interventi che portino a un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti;
gli interventi di ristrutturazione edilizia, attuati anche in aree industriali dismesse.

COME
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
 
applicando i seguenti criteri di ricerca:

DOVE
 
Esclusivamente OnLine.
 
 
CASISTICA MODALITA'
NUOVA COSTRUZIONE, trasformazione edilizia ed urbanistica del territorio non rientranti nelle categorie definite ai precedenti punti.
Sono comunque da considerarsi tali:
  • 1a- costruzioni di manufatti edilizi fuori terra o interrati, ovvero l’ampliamento di quelli esistenti all’esterno della sagoma esistente, fermo restando, per gli interventi pertinenziali quanto previsto al punto 1f):
  • 1b-interventi di urbanizzazione primaria e secondaria realizzati da soggetti diversi dal Comune;
  • 1c-realizzazione di infrastrutture e di impianti, anche per pubblici servizi, che porti la trasformazione in via permanente di suolo inedificato;
  • 1d-installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione;
  • 1e-installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzabili come abitazione, ambienti di lavoro, oppure depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee e salvo che siano installati, con temporaneo ancoraggio al suolo, all’interno di strutture ricettive all’aperto, in conformità alla normativa regionale di settore, per la sosta ed il soggiorno di turisti;
  • 1f- interventi pertinenziali che le norme tecniche degli strumenti urbanistici, in relazione alla zonizzazione e al pregio ambientale e paesistico delle aree, qualifichino come interventi di nuova costruzione, ovvero comportino la realizzazione di un volume superiore al 20% del volume dell’edificio principale;
  • 1g- la realizzazione di depositi merci o di materiali, la realizzazione di impianti per attività produttive all’aperto ove comportino l’esecuzione di lavori cui consegua la trasformazione permanente del suolo modificato;
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
GLI INTERVENTI DI INTEGRALE SOSTITUZIONE EDILIZIA DEGLI IMMOBILI ESISTENTI, mediante demolizione e ricostruzione anche con diversa localizzazione nel lotto e con diversa sagoma, con mantenimento della medesima volumetria dell’immobile sostituito. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA, quelli rivolti a sostituire l’esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modificazione del disegno dei lotti, geli isolati e della rete stradale. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA interventi che portino a un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti, ovvero che, limitatamente agli immobili compresi nelle zone omogenee A, comportino mutamenti della destinazione d’uso, nonché gli interventi che comportino modificazioni della sagoma di immobili sottoposti a vincoli ai sensi del D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
Per gli interventi di ristrutturazione edilizia, attuati anche in aree industriali dismesse, è ammessa la richiesta di permesso di costruire in deroga alle destinazioni d’uso, previa deliberazione del Consiglio Comunale che ne attesta l’interesse pubblico, a condizione che il mutamento di destinazione d’uso non comporti un aumento della superficie coperta prima dell’intervento di ristrutturazione, fermo restando, nel caso di insediamenti commerciali, quanto disposto all’art. 31 comma 2 L. 214/2001 e s.m.i. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
Interventi di NUOVA COSTRUZIONE o di RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA qualora siano disciplinati da piani attuativi comunque denominati, ivi compresi gli accordi negoziali aventi valore di piano attuativo, che contengano precise disposizioni plano-volumetriche, formali e costruttive, la cui sussistenza sia stata esplicitamente dichiarata dal competente organo comunale in sede di approvazione degli stessi piani o di ricognizione di quelli vigenti; qualora i piani attuativi risultino approvati anteriormente all’entrata in vigore della L. 443/2001, il relativo atto di ricognizione deve avvenire entra 30 giorni dalla richiesta degli interessati; in mancanza si prescinde dall’atto di ricognizione, purché il progetto di costruzione venga accompagnato da apposita relazione tecnica nella quale venga asseverata l’esistenza di piani attuativi con le caratteristiche sopra menzionate. Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
 
CHI

Qualsiasi cittadino privato che :

 nel caso di interventi assentiti in forza di permessi di costruire o di denuncia di inizio attività, è data facoltà all'interessato di presentare  comunicazione di eseguita attività sottoscritta da tecnico abilitato;

COME
 
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
Compilando direttamente il modello in formato word, dal sito Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta (http://www.cstcorbetta.it/)
 
applicando i seguenti criteri di ricerca:

DOVE
Esclusivamente OnLine.
 
CASISTICA MODALITA'

 Ai sensi dell’art. 41 comma 2 della L.R. 12/2005, nel caso di interventi assentiti in forza di permessi di costruire o di denuncia di inizio attività, è data facoltà all'interessato di presentare  comunicazione di eseguita attività sottoscritta da tecnico abilitato, per varianti che non incidano sugli indici urbanistici e sulle volumetrie, che non modifichino la destinazione d’uso e la categoria edilizia, non alterino la sagoma dell’edificio e non violino le eventuali prescrizioni  contenute nel permesso di costruire. Ai fini dell’attività di vigilanza urbanistica ed edilizia, nonché ai fini del rilascio del certificato di agibilità, tali comunicazioni costituiscono parte integrante del procedimento relativo al titolo abilitativo dell’intervento principale e possono essere presentate al Comune sino alla dichiarazione di ultimazione dei lavori.

per varianti che:
  • non incidano sugli indici urbanistici e sulle volumetrie
  • non modifichino la destinazione d'uso e la categoria edilizia
  • non alterino la sagoma dell'edificio
  • non violino le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire.
Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta
 
 
COS'E'
Il certificato di agibilità è il documento che attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti tecnici negli stessi installati valutate secondo quanto dispone la normativa vigente e nel rispetto dei criteri di abitabilità.

CHI

Qualsiasi cittadino privato :

Gli aventi causa e il soggetto che possiede il titolo abilitativo edilizio o i successori.

 COME
 
Munirsi di CNS (Carta Nazionale dei Servizi) in quanto i moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS;
applicando i seguenti criteri di ricerca:

DOVE

Esclusivamente OnLine.

 

CASISTICA

MODALITA'

 nuove costruzioni

Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta

 ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali

Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta

 interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni citate in precedenza

Sportello Telematico Unificato CST di Corbetta

 
CHI
Tutti i cittadini di Sedriano che intendano effettuare opere di manutenzione ordinaria per cui non è necessario il titolo abitativo

QUALI SONO
 
CASISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI MODULISTICA

MANUTENZIONE ORDINARIA , ovvero opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti anche con l’impiego di materiali diversi, purché i predetti materiali risultino compatibili con le norme e i regolamenti comunali vigenti, ivi compresi gli interventi di installazione di pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 KW.

Rif. normativo (art. 6 comma 1 lett. a)  DPR 380/2001) / (art. 27 comma 1 lett. a)  L.R. 12/2005) Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo
 
Interventi volti alla eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero manufatti che alterino la sagoma dell’edificio.   Rif. normativo (art. 6 comma 1 lettera b) DPR 380/2001) Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo 

Le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che  siano eseguite in aree esterne al centro edificato.

 Rif. normativo (art. 6 comma 1 lettera c) DPR 380/2001) Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo 

I movimenti di terra strettamente pertinenziali all'esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi  gli interventi su impianti  idraulici agrari.

Rif. normativo (art. 6 comma 1 lettera d) DPR 380/2001) Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo 

Le serre mobili stagionali, sprovviste di struttura in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola.

Rif. normativo (art. 6 comma 1 lettera e) DPR 380/2001)

Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo 

L’installazione di depositi di gas di petrolio liquefatti (GPL) di capacità complessiva non superiore a 13 mc.

Rif. normativo (art. 17 D.Lgs. 128/2006) Modulo richiesta opere che non necessitano di titolo abitativo 
 
 

 
 
  Si informa che gli interventi edilizi su edifici ricadenti all'interno del Parco Agricolo Sud Milano sono soggetti alla preventiva autorizzazione dell'Ente stesso (Autorizzazione Paesaggistica).
 

Per tornare alla pagina generale del SERVIZIO EDILIZIA E URBANISITICA clicca: Torna a Servizio Edilizia e Urbanisitca

DI SEGUITO TUTTA LA MODULISTICA UTILE ALL'INOLTRO DELLE RICHIESTE:

Allegati:
Scarica questo file (2315_OPERE_CHE_NON_NECESSITANO_DI_ALCUN_TITOLO__ABILITATIVO.doc)Modulo per richiedere opere che non necessitano di alcun titolo abitativo312 kB2016-11-10 21:562016-11-10 21:56
Scarica questo file (oneri e costo di costruzione  2016.pdf)Oneri di urbanizzazione e Costo di Costruzione anno 201611698 kB2016-11-10 09:352016-11-10 09:35
Scarica questo file (REGOLAMENTO EDILIZIO VIGENTE.pdf)Regolamento edilizio vigente193 kB2016-08-02 18:422016-08-02 18:42
Scarica questo file (TITOLO V-ENERGIA.pdf)Titolo V-Regolamento per l'edilizia sostenibile75 kB2016-08-02 18:422016-08-02 18:42
Scarica questo file (DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA NOTORIETA'.pdf)Dichiarazione sostitutiva di notorietà7 kB2016-08-02 18:402016-08-02 18:40