Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici. Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Viabilità e trasporti eccezionali

  • Servizio attivo

La Città metropolitana di Milano si occupa del rilascio delle autorizzazioni alla circolazione dei veicoli e trasporti in condizione di eccezionalità nonché delle macchine agricole ed operatrici eccezionali


A chi è rivolto

Viabilità - Rimozioni
Chiunque commetta violazione per cui è prevista la rimozione.

Viabilità - Sequestri e fermi
Il proprietario di un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo o fermo amministrativo;

AVVERTENZE E DISPOSIZIONI DI LEGGE
In caso il veicolo sia sottoposto a sequestro amministrativo o fermo amministrativo, se si è nominati custode del mezzo è importante sapere che circolare con un veicolo sottoposto a sequestro comporta una sanzione amministrativa e la sospensione della patente, fino al dissequestro dall'autorità preposta.

Descrizione

Modalità aggiornamento carta di circolazione per variazione punti patente e variazione residenza

Dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti si diffonde la comunicazione relativa alla Digitalizzazione del servizio di comunicazione variazione punti patente ed eliminazione del tagliando di aggiornamento della residenza su carta di circolazione/documento unico.

In allegato alla pagina le Nuove Modalità aggiornamento carta circolazione (allegato) che prevedono l'eliminazione del tagliando.

Trasporti Eccezionali

Per trasporto eccezionale si intende un mezzo che supera i limiti previsti dal vigente Codice della Strada, di qualunque natura o genere, che transita sul territorio di competenza dell’ente ma che interessa anche altri diversi Comuni.

I trasporti eccezionali sono regolamentati da Regione Lombardia DGR n. XI/1341 del 4 marzo 2019 - Linee Guida all’esercizio delle funzioni relative alle autorizzazioni alla circolazione dei trasporti eccezionali – L.R. 4 aprile 2012, n. 6, art. 42.

Come fare

Viabilità - Rimozioni
Il proprietario dovrà recarsi presso il Corpo di Polizia Locale per ottenere l'autorizzazione al ritiro del veicolo dal deposito.

Dove recuperare il veicolo rimosso?

Se il veicolo è stato rimosso per violazioni al Codice della Strada, esso deve essere recuperato dall’avente diritto presso: deposito  della ditta "Carrozzeria Torino snc” Via Torino n. 56 a Bareggio dove il proprietario dovrà recarsi previa autorizzazione del Corpo di Polizia Locale. Al momento del ritiro andranno pagate immediatamente alla ditta le spese di rimozione e di custodia, mentre l'ammontare della contravvenzione è da versare al Comando di Polizia Locale  secondo le procedure del Codice della Strada.

Viabilità - Sequestri e fermi
se il mezzo è stato custodito a cura del Comando di Polizia Locale si dovrà:

  • attendere il provvedimento con cui si consente il rientro in possesso del veicolo, aspettando la scadenza del termine previsto;
  • recarsi presso la sede del Comando di Polizia Locale che ha operato il sequestro o il fermo, ove verrà rilasciata l'eventuale autorizzazione al ritiro dall'autorimessa.
  • pagare l'eventuale custodia del veicolo solo in caso di violazione amministrativa.

Trasporti Eccezionali

Come ottenere il nulla osta: per ottenere il previsto Nulla Osta occorre presentare apposita domanda completa della documentazione richiesta.
L’autorizzazione, rilasciata dall’ufficio al termine dell’istruttoria, consente il transito del mezzo alle condizioni indicate nel Codice della Strada nel periodo e nel luogo o percorso indicati.
La domanda può essere presentata:
direttamente dall’operatore interessato oppure:
tramite altre istituzioni (es. Città metropolitana di Milano), che fanno da tramite in quanto competenti al rilascio dell’autorizzazione finale.

Cosa serve

Documenti necessari per la domanda

Per il transito del mezzo occorre presentare almeno trenta giorni prima apposita domanda con i seguenti allegati:

  • Copia del percorso interessato;
  • Descrizione del mezzo con dimensioni, pesi e targhe dei trattori e del rimorchio;
  • Intervallo di tempo entro il quale si svolgerà il passaggio.

Cosa si ottiene

autorizzazione, rilascio nulla osta al transito per trasporti eccezionali

Tempi e scadenze

Per il transito del mezzo occorre presentare almeno trenta giorni prima apposita domanda con i seguenti allegati:

  • Copia del percorso interessato;
  • Descrizione del mezzo con dimensioni, pesi e targhe dei trattori e del rimorchio;
  • Intervallo di tempo entro il quale si svolgerà il passaggio.

presentazione domanda di autorizzazione al transito

almeno 30 giorni prima della data in cui si ha necessità al transito per trasporto eccezionale

rilascio del nulla osta - autorizzazione al transito

Quanto costa

non sono previsti costi

Vincoli

Mappe degli itinerari percorribili

Il Comune di Sedriano, avvalendosi dell’Area Lavori Pubblici, pubblica in questo sito gli itinerari percorribili dai trasporti eccezionali di tipo periodico, in osservanza della Legge Regionale 15/2017 delle “linee guida di indirizzo e coordinamento per il rilascio di autorizzazioni alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizioni di eccezionalità” approvate con D.G.R. 6931.

Nella stesura di ogni cartografia, è stata valutata la transitabilità degli itinerari tenendo conto sia delle masse, sia delle sagome dei trasporti/veicoli eccezionali, evidenziando le limitazioni puntuali presenti lungo le rete percorribile.

Le cartografie pubblicate sono inerenti alle strade interessate dai più frequenti transiti eccezionali di tipo periodico, differenziate per le diverse tipologie di veicoli e trasporto.

I percorsi sono stati definiti ponendo in primo piano la sicurezza delle opere d'arte della rete stradale e diversificando i percorsi per tipologie di veicoli verificati.

La rete rappresentata costituisce una prima stesura che progressivamente potrà essere affinata e subire variazioni degli itinerari specificati.

  • La cartografia pubblicata ha valore di espressione di nulla osta per gli Enti competenti al rilascio delle autorizzazioni, con esclusione al transito lungo opere d’arte, quali ad esempio cavalcavia stradali e ferroviari, che realizzano interferenza tra due infrastrutture per le quali la proprietà delle strutture non coincide con la proprietà della sovrastruttura stradale. In tal caso l’Ente autorizzante dovrà richiedere ai proprietari e gestori delle strutture, che sono identificati nelle cartografie interessate dall’interferenza stessa, parere circa la transitabilità in relazione al carico limite ammissibile per ogni manufatto, in assenza o associato a specifiche prescrizioni.

I documenti sotto elencati sono stati tutti pubblicati su questo sito, salvo eventuale diversa ed esplicita indicazione, il 19 settembre 2019. Dalla data di pubblicazione della cartografia, la stessa sostituisce il nulla osta da acquisire da parte dell'Ente autorizzante, qualora i veicoli/trasporti che si intendono autorizzare rientrino nelle fattispecie autorizzabili sulla base della cartografia pubblicata.

Prescrizioni al transito
Le Vie del paese interessate dalle prescrizioni al transito sono:
- via Donatori di Sangue;
- viale Europa;
- via Galileo Galilei;
- via Colombo - ex SP 40.
Le prescrizioni sono di tipo A e RFI (allegati)
A. 33 ton. - Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 33 ton.
B. 40 ton. - Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 40 ton.
C. 56 ton. - Mezzi d’opera, macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 56 ton.
D. 72 ton. - Macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 72 ton.
E. 108 ton. - Macchine operatrici eccezionali, veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
F. Pali – veicoli per il trasporto dei pali per linee elettriche, telefoniche e di pubblica illuminazione o altro materiale analogo, qualora siano rispettate le condizioni previste all’art. 13 comma 2 lettera B), lettera d) ed il trasporto sia effettuato con le stesse finalità di pubblica utilità.
G. Carri - veicoli per il trasporto di carri ferroviari di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
H. Coils - veicoli per il trasporto di coils, laminati grezzi e blocchi di pietra naturale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
I. Pre 25 x 75 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 75 ton.
J. Pre 25 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 06 marzo 2019 – 34 – Bollettino Ufficiale
K. Pre 35 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 35,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton.
L. Macchine agricole eccezionali
M. Veicoli o trasporti eccezionali “Fuori sagoma” non eccezionali per massa – veicoli o complessi veicolari di altezza 4,30 metri - larghezza 3,00 metri – lunghezza 20 metri – (art. 13 comma 2 lettera A) del Regolamento al C.d.S.)
N. Veicoli o trasporti eccezionali “Fuori sagoma” non eccezionali per massa – veicoli o complessi veicolari di altezza 4,30 metri - larghezza 2,55 metri – lunghezza 25 metri – (art. 13 comma 2 lettera A) del Regolamento al C.d.S.)

Accedi al servizio

Documenti

Ulteriori informazioni

Si ricorda che le richieste di qualsiasi tipo (es. pratiche edilizie, accesso agli atti, ecc.) DEVONO essere presentate ESCLUSIVAMENTE al servizio protocollo.

NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE DOMANDE E/O RICHIESTE INVIATE AGLI INDIRIZZI E-MAIL DEI SERVIZI.

Pertanto l'indirizzo e-mail a cui indirizzare tutte le richieste è: comune.sedriano@postemailcertificata.it

I seguenti recapiti possono essere utilizzati per richieste di informazioni e/o chiarimenti:

Contatti

Unità Organizzativa responsabile

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona